Hackish OsX – e due

Come si capisce dai commenti al post precedente, c’e` molta attenzione in effetti al “fenomeno Mac Os X”. Oltre alla dinamica alla quale sto assistendo personalmente, quella in cui gli hacker “are making the switch“, c’e` anche quella degli utenti piu` o meno storici che meditano di passare ad altro (anche Windows), per quanto i motivi che porta per fare eventualmente il cambio mi paiono abbastanza ridicoli (e leggendo un commento non mi sento solo):

  • non gli piace Safari. Per “noi del mondo linux”, quando un browser non ti piace semplicemente ne scegli un altro: ce ne sono milioni, da lynx (ok, ora divento serio) a Firefox, Opera, etc e non credo questo sia mai stato un motivo valido per cambiare l’intero sistema operativo. Persino un utente Windows se odiasse Internet Explorer potrebbe passare istantaneamente ad almeno tre altri browser senza cambiare OS.
  • The laptop is too slow. I bought it in early 2003 and it’s wearing out and I want something twice as fast and Apple doesn’t have it. Questo e` un argomento che sono disposto a considerare. Io non ho idea di cosa stia utilizzando ora, ma il portatile piu` potente prodotto da Apple e` un PowerBook con un G4 a 1.5GHz, che immagino possa non bastare a tutti. In ogni caso sono in arrivo, e non e` un segreto, i laptop con il G5 — ed anch’io sto aspettando che escano solo per veder scendere ulteriormente i prezzi dei *Book G4. In generale, dalla mia esperienza un paio d’anni e` il tempo di vita medio di un laptop, prima che un utente medio/avanzato senta il desiderio di sostituirlo con qualcosa di piu` potente o con specifiche migliori (piu` leggero, piu` potente, piu` durata della batteria, USB2 vs. USB1, …)
  • The screen isn’t that great.Eh. Posto che sia vero, questa non e` una cosa che si scopre: quando uno compra il portatile e` una cosa che sa. Il ThinkPad che ho ora ha un certo tipo di schermo, che mi piaccia o no l’ho scoperto quando l’ho preso.
  • I work for Sun, I’d like to run our software. Altro argomento sensato. Se ha cambiato idea, e vuole un laptop con Solaris (che dal suo punto di vista potrebbe aver senso) non capisco perche` debba dare la colpa del suo desiderio al sistema operativo che sta facendo girare adesso. Mi spiego meglio: se faccio girare A e questo mi fa schifo, allora posso desiderare di passare a B e lamentarmi di A. Ma se io sto facendo girare A, e voglio passare a B per altri motivi, non capisco come possa essere di A la colpa.

Nel post poi Tim Bray si lamenta della poca apertura di Apple, e di come conservi gelosamente alcuni segreti (“the cult for hermetic secrecy”). Mi permetto rispettosamente di far notare come prima della rivoluzione open1 in Sun, che ha portato ad opensolaris.org, anche Sun e` stata spesso e volentieri promotrice (Java anyone?) o vittima di cause anche piuttosto ampie e costose per questioni di proprieta` intellettuale.

1 Peraltro, l’openness di Sun e` comunque legata alla specifica licenza che hanno scelto per il loro codice, la CCDL, e l’unica cosa che abbiamo visto dal lancio del sito e` il sorgente della DTrace.

Author: zen

Geek of all trades, having fun with *NIX, the Internet and computer security since 1995.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.